Imprese: Bancolibri.it apre al franchising Leave a comment

Investire sull’Italia, sugli under 35 e sulle donne in particolare, per continuare a crescere. 

E’ con questo obiettivo che Bancolibri.it, uno dei principali player online del commercio di libri scolastici e universitari a livello nazionale, impegnato nella evoluzione della figura della libreria in chiave urbana, ha deciso di aumentare la propria presenza sul territorio nazionale, con l’inaugurazione del progetto di franchising destinato appositamente ad under 35 e donne testato già con 5 punti pilota in una realtà grande come Roma e quelli già operativi a Livorno, Ostia, Garbatella, Cinecittà e Pomezia.

 “E’ l’ennesima conferma di un radicamento straordinario nel territorio. D’altronde, è proprio con l’obiettivo di soddisfare i bisogni di milioni di italiani, riconoscendo nel risparmio, nella formazione  e nel divertimento il valore fondante del nucleo familiare, che l’azienda è attiva da oltre 10 anni in tutta la Penisola”, così il direttore punti vendita Roberto Rossi. 

“I nostri propositi- aggiunge- a Roma come nel resto d’Italia, restano molteplici: da una parte soddisfare in tutto e per tutto le esigenze del cliente sia in termini di risparmio contro il caro libri che di formazione, dall’altra creare un nuovo ecosistema fatto di lavoro, impresa, benessere e opportunità destinando condizioni estremamente agevolate alle categorie in oggetto per permettergli di diventare indipendenti ”.

Per la società “in un periodo storico in cui tutti gli indicatori economici fotografano un Paese in difficoltà, Bancolibri continua a rinnovare la figura della libreria portandola a un livello Urban in competizione anche con i noti variety shop delle principali vie commerciali continuando a credere e ad investire in Italia, in particolare nei giovani e nelle donne, promuovendo un sistema di economia circolare, di formazione, divertimento e creazione posti di lavoro”. 

Un investimento che, nelle parole di Rossi “è mirato in formazione e valorizzazione dei talenti locali, con obiettivo di arrivare a 20 ulteriori aperture nei prossimi 3 anni”. 

L’apertura del nuovo punto di Cinecittà “ha infine consentito di stabilizzare 4 contratti a tempo determinato e di avvicinare a casa 3 persone, in una logica di miglioramento degli equilibri casa/lavoro”, conclude la nota.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *